Fatti veloci sul diabete: lo standard 💚 Acquisto


Jotham Angatia viene iniettato con insulina da sua moglie, Electine, nella loro casa di Ibokolo a Butere, nella contea di Kakamega. Ha combattuto il diabete per 39 anni. (Nanjinia Wamuswa, Standard).

Ogni 14 novembre, la Giornata mondiale del diabete è contrassegnata per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla malattia, i cui esperti di prevalenza avvertono che spara alle proiezioni passate se le crescenti tendenze dell'obesità non sono controllate.

 Il diabete – una malattia non trasmissibile cronica, incurabile, costosa e sempre più prevenibile – è responsabile di milioni di morti ogni anno.
Colpisce circa un adulto su 11 in tutto il mondo e aumenta il rischio di infarto, ictus, cecità, insufficienza renale e amputazione degli arti.
In Kenya, la prevalenza del diabete mellito è riportata al 2,7 per cento (rurale) e al 10,7 per cento (urbano), con oltre il 3,3 per cento della popolazione colpita e un ulteriore 7 per cento non diagnosticato.

GUARDA ANCHE :

Di seguito sono riportati alcuni fatti chiave sul diabete:

Si presenta in due modi; o quando il pancreas non produce abbastanza insulina o quando il corpo non può usare efficacemente l'insulina che produce.
L'insulina è l'ormone nel nostro corpo che regola la glicemia.

In sostanza, l'insulina consente al glucosio dal cibo che mangiamo di passare dal flusso sanguigno alle cellule del corpo per produrre energia.

Diagramma vettoriale illustrato di come funziona l'insulina. (Getty Images)

Diabete di tipo 1

Precedentemente noto come insulino-dipendente, giovanile o con esordio nell'infanzia.

GUARDA ANCHE :

I pazienti non possono produrre insulina e devono dipendere da un'iniezione giornaliera dell'ormone.
La sua causa non è nota e colpisce in gran parte bambini e giovani adulti.
Non esiste un modo noto per prevenire il diabete di tipo 1 che è caratterizzato da un'eccessiva escrezione di urina (poliuria), sete (polidipsia), fame costante, perdita di peso, alterazioni della vista e affaticamento.

Diabete di tipo 2

Precedentemente chiamato non insulino-dipendente o insorgenza nell'adulto e si verifica quando il corpo non può utilizzare efficacemente l'insulina che produce.
È associato a età, sovrappeso, ipertensione, livelli anormali di colesterolo, stile di vita inattivo, ictus e fattori genetici.

GUARDA ANCHE :

Rappresenta fino al 95% di tutti i casi diagnosticati di diabete.
I sintomi possono essere simili a quelli del diabete di tipo 1 ma sono spesso meno marcati.
Le donne che hanno avuto quattro o più gravidanze hanno un rischio maggiore di sviluppare il diabete di tipo 2 più avanti nella vita.

È una forma di iperglicemia (troppo glucosio nel sangue) in cui i valori di glucosio nel sangue sono al di sopra del normale ma al di sotto di quelli diagnostici del diabete.
Gli scienziati affermano che si tratta di una forma di intolleranza al glucosio diagnosticata in alcune donne durante la gravidanza.

GUARDA ANCHE :

Le donne con diabete gestazionale hanno un aumentato rischio di complicanze durante la gravidanza e al momento del parto.
Hanno fino al 50% di probabilità di sviluppare il diabete nei prossimi 5-10 anni.

Quelli nei paesi a basso e medio reddito, che sono di mezza età (45-64) e non anziani (65+).

Può portare a malattie cardiache e ictus, ipertensione, cecità e danni ai reni. Provoca anche infezioni e malattie gengivali.
Il rischio complessivo di morire tra le persone con diabete è almeno il doppio di quello per i non malati.

Non esiste una cura per il diabete e il trattamento prevede la riduzione della glicemia e altri fattori di rischio noti.

I residenti di Nakuru sono sottoposti a screening per diabetici. La gestione della malattia in Kenya è una grande sfida a causa della mancanza di consapevolezza generale sul diabete e delle sue complicanze e della scarsità di personale sanitario, attrezzature di monitoraggio e persino farmaci. (Mercy Kahenda, Standard)

Alcune delle opzioni ma non limitate a quelle elencate includono:

  • Tenere sotto controllo il livello di glucosio nel sangue per prevenire problemi urologici e altri problemi correlati al diabete
  • Equilibrare i tuoi pasti con le giuste quantità di amidi, frutta e verdura, grassi e proteine
  • Prendere i pasti in piccole porzioni si sviluppa su molti pasti in un giorno
  • Evitare lo zucchero in eccesso, soprattutto nelle bevande gassate come la soda
  • Evitare lo stress

Il trattamento del diabete negli uomini prevede opzioni per il trattamento della disfunzione erettile, tra cui iniezioni con ormoni prescritti da esperti di salute. Urologi ed endocrinologi prescrivono anche un trattamento per il basso livello di testosterone. Il testosterone è la chiave dell'ormone sessuale maschile nella regolazione della fertilità negli uomini.

Nel 2017:

  • Circa 425 milioni di adulti (20-79 anni) vivevano con diabete; entro il 2045 questo salirà a 629 milioni.
  • Più di 1.106.500 bambini vivevano con diabete di tipo 1
  • Il 79% degli adulti con diabete viveva in paesi a basso e medio reddito
  • Il maggior numero di persone con diabete aveva un'età compresa tra 40 e 59 anni
  • Il diabete ha causato 4 milioni di morti
  • 352 milioni di persone erano a rischio di sviluppare diabete di tipo 2
IDF Diabetes Atlas Ottava Edizione 2017. (Per gentile concessione della International Diabetes Foundation)

Cinque miti comuni sul diabete

Mangiare troppo zucchero provoca il diabete. Fatto: Non esiste un alimento o un nutriente che causa il diabete.

Se sei in sovrappeso o obeso, alla fine svilupperai il diabete di tipo 2. Fatto: Essere in sovrappeso è un fattore di rischio molto importante e l'unico modificabile. Agli altri piace la genetica, uno non ha alcun controllo su di loro.

Le persone con diabete non possono mangiare dolci o cioccolato. Fatto: I cibi dolci, se consumati in piccole porzioni, possono essere consumati dalle persone con diabete. Tutti dovrebbero sforzarsi di evitare le calorie vuote (quelle senza un vero valore alimentare).

Se hai il diabete, non puoi mangiare pane, patate. Fatto: Gli alimenti e la frutta ricchi di amido possono essere inclusi in un piano alimentare per le persone con diabete. Sono le quantità che contano.

Sono magro, quindi non posso avere il diabete. Fatto: Nella misura in cui le persone in sovrappeso corrono un rischio maggiore, il 20% delle persone che lo ottengono sono magre.

Fonti: Organizzazione mondiale della sanità, Indagine nazionale sull'esame della salute e della nutrizione, International Diabetes Foundation

Non perdere le ultime notizie. Unisciti al canale Digital Telegram standard